IL GIARDINO SEGRETO DI FFUSCIAAR...

QUI NELLA MONTAGNA BOSCOSA, DOVE DIMORANO GLI SPIRITI DELLA CAMPAGNA 
E LE FATE DI RADO SCORTE DA OCCHIO MORTALE, UOMINI, RISPETTATE I NOSTRI LUOGHI INCANTATI, 
I CESPUGLI NON CALPESTATE E AI FIORI BADATE, UN DOLCE CAMMINO TROVERETE 
E IN UN COMODO GIACIGLIO RIPOSERETE,MA MALE COLGA L'UMANO SVAGATO
CHE LE NOSTRE SACRE DIMORE HA PROFANATO.

Sono proprio io vi rivelerò il mio nome anche se i nomi delle fate sono fatti di aria quindi non si pronunciano,sono nel vento, nel fruscio delle foglie, nel gorgoglio delle acque, ma cercherò di tradurlo nel migliore dei modi perchè possiate chiamarmi, io sono FFUSCIAAR...

Ffusciaar danza!!

Ho volato con le silfidi, prima di tornare nel mio mondo, giocare con l'aria è la mia specialità !

 

............

 

I ritiri sono conclusi ho acquisito nuove sfere luminose per innalzare il mio livello spirituale. Adesso ho del lavoro arretrato devo riempire il mio mondo di musica.

I regni fatati difficilmente appaiono ma soprattutto sono in pochi coloro che hanno il privilegio di vedere gli esseri che li animano.

Durante certe particolari notti, quando la luna piena illumina il crepuscolo con una luce opalescente e dorata è più facile scorgere i luoghi abitati dalle Fate; se si osserva con attenzione, lasciandosi trasportare dalle dolci sensazioni che solo la natura sa donare, è possibile vedere nel buio della notte risplendere miriadi di luci scintillanti. Non abbiate timore: sono le fate che danzano alla luna.

Gli affascinanti Regni in cui vivono le Fate sono stati da sempre cercati da tutti gli uomini e da tutti i popoli. 
Per molti secoli si è creduto che la misteriosa terra delle Fate si collocasse in una zona geografica reale, con il potere di spostarsi a seconda dei desideri dei suoi abitanti. 

 


Le isole abitate dalle fate non sono, tuttavia, tutte uguali: alcune di esse galleggiano sull'acqua, altre sono nascoste sotto la superficie; altre ancora compaiono una volta soltanto ogni sette anni. Uno dei temi che ricorrono più frequente nella mitologia è quello delle Isole dei Beati, o Isole Fortunate, che si trovano nel mare occidentale, oltre i luoghi dove tramonta il sole. 
Pare che ci siano più nomi per le stesse isole, di chiunque altro. Alcune delle più note sono ; Tirfo Thuinn, la Terra sotto le Onde; Tire Nam Beo, la Terra della Vita; Tir Nang Og, la Terra della Gioventù; Mag Maor, la Grande Pianura; Tirn Aill, l'Altro Mondo; Mag Mell, la Pianura del Piacere; Tir Tairngire, la Pianura della Felicità. 
In questi magici luoghi tutto è felicità, pace e abbondanza. 
Non esistono l’inverno, il freddo la siccità, perché vi regna sempre la primavera. 
Non esistono malattie ne vecchiaia, non vi è la necessità di lavorare perché tutto cresce in abbondanza e gli alberi sono sempre carichi di frutti .


Una leggenda racconta di una città sommersa, alcuni hanno visto torri e spalti merlati sotto la superficie dell'acqua e hanno udito rintocchi di campana.

Pare che la città si abitata dalle Gwragedd Annwn (Gwrageth anoon), Fate gallesi che regnano sulle acque, bellissime Fanciulle del Lago che a volte possono sposare un mortale. 
Un tempo, tutti i primi dell'anno, in riva a un lago del Galles, si apriva una porticina su una roccia. Era il passaggio segreto per arrivare a un'isoletta in mezzo al lago. Qui vi era un giardino abitato dalle Fate Gwragged Annwn che, ai visitatori, rivelavano i loro meravigliosi segreti e li invitavano a rimanere, guai però ad asportare qualsiasi cosa dall'isola. Un giorno un ospite del giardino magico si mise in tasca un fiore che gli era stato offerto. Ma appena l'uomo appoggiò di nuovo piede nella terra "sconsacrata" il fiore svanì e lui cadde svenuto. 
E da quel giorno la porta è rimasta saldamente chiusa.

 

A questi piccoli esseri luminosi piace molto organizzare delle feste; non resistono alla musica e vanno pazze per i balli. Durante le calde notti estive organizzano meravigliosi giochi nei boschi, al chiaro di luna.

Uno dei loro divertimenti preferiti è giocare tra loro con una palla d'oro in mezzo alle radure dei boschi, in cima ad una collina, oppure su un prato liscio e morbido e, su questo, la mattina dopo, si troveranno delle piccole tracce: cerchi perfetti, funghi cresciuti all'improvviso.Ma fate ben attenzione! Se pensate di poterle vedere mentre ballano al chiaro di luna, guai a voi! Rischiate di fare una bruttissima fine...

Il fascino della musica fatata può trascinare l'uomo verso il cerchio, e ridurlo in schiavitù eterna nel loro mondo. Se un essere umano vi entra è obbligato a unirsi alle loro infinite danze e giochi e, anche se può sembrare che durino solo qualche minuto o un'ora o due, in realtà la durata, rapportata al nostro tempo è di sette anni o più. 

 

SEMPRE PIU' INCANTATO E BELLO IL TUO MONDO, NON CREDI???

 

VENITE VI MOSTRO LA MIA CASA!!!

La notte delle fate detta Notte di San Giovanni cade tra il 23 ed il 24 giugno e corrisponde ai giorni del solstizio estivo.

In questa specialissima e magica notte, per particolari influenze incantate tutte le piante sono esposte a straordinari influssi astrali che ne amplificano infinitamente i poteri. Solo le piante esposte alla rugiada di questa notte possono essere chiamate "erbe delle fate" e tutta la magia è contenuta nella rugiada che le bagna!
Se si cogliessero le medesime erbe in un altra notte, non avrebbero le stesse, potenti, virtù. 
Solitamente si raccolgono le piante spontanee, ma alcune tradizioni variano a seconda del tipo di raccolta: alcune consigliano di raccoglierne un numero ben preciso (100) di tipi tutti differenti tra loro, altre dicono di cogliere solo le piante spontanee. 
Io consiglio sempre di dividerle in tanti mazzolini a seconda del tipo, dell'utilizzo e della corrispondenza astrale. 
Una cosa importantissima che non dovrete mai scordare, pena l'annullamento di ogni beneficio ed in alcuni casi anche di un castigo è quella di non dimenticare MAI, prima di raccoglie anche una sola foglia di chiedere il consenso agli spiriti della natura! 
Volendo fare cosa ancora più gradita potrete portare con voi qualche semplice dono; delle perline colorate (molto apprezzate) o del cibo dolce, latte e biscotti, per offrirli come ringraziamento, dopo la raccolta delle erbe, alle Entità sottili.

In queste ore notturne, dai poteri straordinari si devono raccogliere tutte le piante medicinali che si ritiene possano essere utili durante l'anno. Le erbe vanno raccolte in gran segretezza, e con una sola mano, usando le "dita medicinali", cioè il pollice e l'anulare della mano destra.  Se si deve utilizzare uno strumento, bisogna fare attenzione che questo non sia di ferro, che annulla le virtù delle piante, ma di bronzo o d'argento (l'ideale sarebbe l'oro).  Fate molta attenzione solo se decidete di raccogliere la mandragora: il grido che emana quando si strappa può causare la morte di chi la sta raccogliendo.  La presenza della luna (meglio se crescente) è fondamentale. 
Dato che in alcuni casi le erbe da raccogliere in queste poche ore sono molte, si possono raccogliere anche dal solstizio d'estate all'alba del 24 giugno, l'importante è che le erbe già raccolte si espongano sotto la luce della luna durante la notte delle fate, e che si bagnino con della rugiada.
Un antico rito che vi aiuterà a purificare il corpo donandogli forza e salute è quello di rotolarsi nell'erba bagnata, alla luce della luna, per procurarsi dei benefici fisici.

 

 

Seguite la strada per arrivare al mio nuovo castello, ho preparto per voi delle ampolline con l'acqua profumata di fiori della notte di San Giovanni, con Lizabhet abbiamo raccolto i fiori della valle ed esposti alla luce della luna, se usata per lavarsi il viso rende bella la pelle.

 

FACCIAMO UNA BELLA CORSA...ARRIVEREMO PRIMA.......

MA CHE BEL CASTELLO MARCONDIRONDIRONDELLO!!!!!

CHI HA BUSSATO? SONO LE MIE AMICHE FATINE ARRIVATE PER LA FESTA???

Aprirò le porte a tutti voi, così potrete godere della frescura della valle delle fate, ma attenzione bisogna entrare in punta di piedi perchè noi fate amiamo la tranquillità, sarà una domenica rigenerante per tutti. Chiudete gli occhi umani ed aprite il terzo occhio, sarà un'esperienza unica!!!!

VI OFFRIRO' IL TE' DELLE FATE, UNA BEVANDA MAGICA!

Ed ora una speciale e semplice ricetta fatata che potrete realizzare la prossima notte di San Giovanni:

Acqua delle fate:

In un catino, contenente possibilmente di acqua di sorgente, aggiungete: fiori, spighe, erbe odorose e lavanda, esponetelo alla luce della luna nella notte delle fate e ritiratelo poco prima del primo raggio di sole del mattino seguente. 
Quest'acqua fatata possiede virtù prodigiose e magiche, aspergendosi il capo protegge dagli influssi negativi allontanando i brutti pensieri. Usata invece con un batuffolo di cotone sopra il volto, dopo averlo lavato normalmente, mantiene la pelle fresca e vellutata per molti, moltissimi anni ... parola di fata!

 

 

...ho realizzato un mio sogno..creare vestiti magici...seguitemi...

CORRETE A INDOSSARE I MIEI MODELLI UNICI!!!!

 

Nuovo Castello...Ffusciaar..

Questa sarà la casa delle mie vacanze, se volete sarò felice di ospitarvi, lontano da tutto e tutti, cosa ne dite? Le fatine insieme alle sirene stanno preparando tutto....

TI VA BENE QUESTO LAGHETTO PER FARE IL BAGNO!!!! COSA SI PUO DESIDERARE DI PIU'?????

 

 

HO APERTO UNA FINESTRA SUL TUO MONDO, NON E' STUPENDA???

 

Ti ho messo qualche animaletto nel giardino, sono carini? Non sporcano e non chiedono nulla, fanno solo tenerezza!!

 

Arasad è venuta a farti visita per conoscerti, se vuoi ti racconterà qualche cosa della sua vita e ti ha portato...-Un amuleto magico per ringraziarti dell'accoglienza!

..

 

-Grazie Arasad per l'amuleto, spero che le fate ti abbiano accolto degnamente nella valle, le tue storie sono entusiasmanti ti aspettiamo e la prossima volta ti mostreremo i segreti del nostro mondo!!!

Vengo anche io al castello di Lizabhet per l'occasione ho cambiato il mio abito!

 

 

QUEST'ANNO HO AGGIUNTO AL TUO VIAGGIO IN CAPPADOGIA, CHE L'ANNO SCORSO TI ERA PIACIUTO, UNA GITA IN MONGOLFIERA E UN TOUR NELLE CITTA SEGRETE SPERO TI DIVERTIRAI!

BUON VIAGGIO!!

 

La stanza dei miei ricordi!

Il mio guardaroba

Gli incontri

Album foto

I miei video

STANZA DELLE CHIAVI