LE SIRENE

 

ESTELE A PASSEGGIO NEL FAVOLOSO MONDO DELLE SIRENE

Il canto delle sirene
(F. De Gregori)
Non sarà il canto delle sirene che ci innamorerà,
noi lo conosciamo bene, l'abbiamo sentito già,
e nemmeno la mano affilata,
di un uomo o di una divinità.
Non sarà il canto delle sirene
in una notte senza lume,
a riportarci sulle nostre tracce,
dove l'oceano risale il fiume,
dove si calmano le onde,
dove si spegne il rumore.
Non sarà il canto delle sirene, ascoltaci o Signore.
Mio padre era un marinaio, conosceva le città,
mio padre era un marinaio, partito molti mesi fa.
Mio figlio non lo conosce, mio figlio non lo saprà,
mio padre era un marinaio, partito molti mesi fa.
Non sarà il canto delle sirene, nel girone terrestre,
ad insegnarci quale ritorno, attraverso alle tempeste,
quando la bussola si incanta, quando si pianta il motore.
Non sarà il canto delle sirene a addormentarci il cuore, 
quando l'occhio di Ismaele
si affaccia da dietro il sole,
e nella schiuma della nostra scia
qualcosa appare e scompare.
Non sarà il canto delle sirene che non ci farà guardare.
Mio padre era un marinaio e andava a navigare,
se l'è portato il vento, se l'è portato il mare.
Mio padre era un marinaio, girava le città,
mio figlio non le conosce, ma le conoscerà.
Non sarà il canto delle sirene che ci addormenterà,
l'abbiamo sentito bene, l'abbiamo sentito già,
ma sarà il coro delle nostre donne,
da una spiaggia di sassi.
Sarà la voce delle nostre donne, a guidare i nostri passi,
i nostri passi nel vento, e il vento ci prende per vela.
Sarà di ferro la sabbia, sarà di fuoco la terra.
Ascoltaci o Signore, perdonaci la vita intera.
Mio padre era un marinaio, conosceva le città,
partito il mese di febbraio di mille anni fa, 
mio figlio non lo ricorda, ma lo ricorderà,
mio padre era un marinaio, mio figlio lo sarà.

...SULLA SPIAGGIA DEL NOSTRO MARE ABBIAMO TROVATO UN MESSAGGIO IN UNA BOTTIGLIA ...

COSI' ABBIAMO SCOPERTO DI AVERE DEI VICINI CHE VIVONO IN UN MONDO DI ACQUA...

L’origine delle sirene è antichissima. 
Già nella mitologia ellenica le sirene erano creature incantatrici che attiravano con i loro irresistibili canti i malcapitati marinai verso le sponde, facendoli naufragare (vedi la leggenda dell’Ulisse di Omero), oppure erano identificate come mostri con un corpo di uccello e una testa di donna (nelle storie degli Argonauti). Famose erano le sirene che abitavano le coste della Magna Grecia: Partenope (che diede il nome all’antica città di Napoli), Ligea e Leucosia.
Nella tradizione europea dal medioevo in poi (dalla descrizione che troviamo nel “Liber Monstrum”, assumono le sembianze di meravigliose creature metà pesce e metà donna, e diventano creature buone, dolci e leggiadre, perdendo la primitiva connotazione malvagia.
Tutti i popoli costieri conoscono almeno una sirena, una creatura che li assiste lungo i viaggi per mare e nei momenti più brutti del lavoro di pescatori. La figura della sirena compare in molti bestiari medievali, accanto ad altre creature fantastiche come i draghi e gli unicorni. Secondo alcune leggende nordiche le sirene possono cambiare sembianze a contatto con la terra ferma, trasformando le pinne della coda in gambe e assumendo di nuovo fattezze ittiche al contatto con l'acqua.
Molte fiabe raccontano di sirene che vogliono diventare umane a tutti gli effetti, con gambe e braccia al posto della coda e delle pinne. La favola di Andersen, ripresa da Disney nel cartone animato del 1989 “La Sirenetta”, ha fatto della protagonista la più famosa delle sirene di tutti i tempi, un fanciulla graziosa ed innamorata della vita terrestre (e di un bel marinaio).

 

...LE SIRENE CI INVITANO A VISITARE IL LORO CASTELLO SOTTO AL MARE PER TRASCORRERE DEI GIORNI DI VACANZA ESPLORANDO IL MISTERIOSO MONDO SOTTOMARINO...

 

...SELENE E' LA LORO REGINA...

.

...HA UNA FIGLIA CHE SI CHIAMA "PERLA"...

...PERLA E LE SUE AMICHE GIOCANO CON I DELFINI E VIVONO LIBERE E FELICI NELL'IMMENSO MARE...

Nettuno è disturbato dal chiasso e dalle risate delle piccole sirene e minaccia di scatenare una tempesta......

...A VOLTE QUANDO NOI DEL "MONDO DI SOPRA" CI FERMIAMO A QUARDARE LE ONDE, UN DELFINO VIENE A RACCONTARE.....

 

STORIE ROMANTICHE...DI UN AMORE NATO NEL MARE...

...CHI DI VOI CONOSCE QUALCHE ALTRO RACCONTO SULLE SIRENE...NELLE PROFONDITA' DEL MARE SI NASCONDONO STORIE MISTERIOSE E AFFASCINANTI, STA A NOI SCOPRIRLE!